CAMELOT II

(Controllo Automatico MEtodi LOTto)

Un po di storia…

“Camelot è per molti, ma non per tutti”.

Ogni programmatore professionista che ha come interlocutore un vasto pubblico di appassionati lotto… si sente fare numerose richieste di programmi personali e spesso succede di sentirsi spiegare la stessa cosa da cento punti di vista diversi, differenziati da lievi sfumature!
NON è possibile introdurre in un programma di statistica come LGA2 cento funzioni simili e spacciarlo per un programma serio… e soprattutto non si riesce a star dietro alle richieste di un vasto pubblico di utenti.
Infatti facendosi da soli i metodi si risparmia la mano d’opera dei programmatori… ossia il costo dei programmi!
L’intento di Camelot è stato quello di dare uno strumento a chi, in possesso di certi requisiti di base, pretende di più da un programma di lotto.
Per questo è per molti, ma non per tutti!
Infatti chi compra un computer oggi e domani pensa di essere già esperto di informatica… con Camelot ha vita dura…
Chi invece si diletta con qualche programmino in BASIC, DBIII, Pascal et similari ha ottime chances di creare ottimi metodi con poco sforzo!
Infatti è sufficiente cambiare una sola riga di codice per variare un intero metodo!

L’uso

Usare Camelot è relativamente semplice!
Si imposta un programma creando un sorgente nella directory “Metodi”.
Si chiede a Camelot di eseguirlo previo controllo sintattico e si controllano i risultati.
Se le risposte non sono quelle previste, si può usare il comando TRACE per seguire circa passo a passo l’esecuzione del programma.
Camelot può essere usato sia per fare ricerche statistiche particolari che per eseguire metodi.
Dopotutto un “metodo” è una particolare forma di ricerca statistica, che trova dei valori, controlla delle condizioni e visualizza i risultati.
L’USO principale di Camelot è il controllo dei metodi, personali invenzioni o quelli più o meno strampalati che appaiono sui giornali.
In genere… i metodi che non si riescono a implementare con Camelot non sono grandiosi…
Infatti quelli pieni di condizioni strane, periodi da saltare ecc.. sono quelli che hanno bisogno di questi artifici per eliminare uscite nulle… indice che ne hanno parecchie!

Si può usare Camelot per:

VERIFICHE:
Possiamo impostare un metodo e un periodo per poi verificare il metodo nel periodo proposto per vedere gli esiti positivi e negativi (vedere l’esempio tra quelli forniti nel demo)

PREVISIONI:
Infatti si può testare una serie di condizioni per poi fare opportuni calcoli e presentare a video, su disco o in stampa la previsione.

RICERCHE:
Impostando contatori e vincoli vari è possibile testare condizioni, contarle e presentare a video i risultati.
Cercare un ambo, una particolare sequenza di eventi o altro è molto semplice e intuitivo.

CONSULTAZIONE TABELLE:
Nel programma sono state inserite numerose tabelle particolari:
– Estratto determinato
– Legge del terzo
– Tabella turca
– Frequenza ciclometrica di ambate, ambi, terni e quaterne
– Ritardo ciclometrico di ambate, ambi, terni e quaterne
– Calcolo della vincita
– Progressione di gioco (fissa o percentuale)
– Sull’estrazione è possibile:
– Ordinamento numerico
– Decine degli estratti
– Figure degli estratti
– Cadenze degli estratti
– Estratti nella vecchia forma 1 X 2
– Somme fuori 90
– Differenze matematiche
– Differenze ciclometriche
– Distanze ciclometriche
– Tabella Pondometrica
– Risortiti nella scorsa estrazione
– Formule derivate e Pari/Dispari
– Sortiti a tutte + frequenze
– Procedimento S.91
– Tabella ambi di Luigi Mininno (noto lottologo)

– Sono presenti altre funzionalità accessorie:

  • Scelta del drive di backup degli archivi

  • Esecuzione delle copie di sicurezza

  • Ripristino dalla copie di sicurezza

  • Formattazione, controllo e verifica del disco di sicurezza

  • Ritorno del carello (per la stampante)

  • Salvataggio delle opzioni

  • Visualizzazione del calendario in ogni data

– Controllo interno:

  • RAM totale e occupata

  • Disco fisso totale e libero

  • Date e ora di salvataggio degli archivi

  • Visualizzazione del giorno e ora del momento

  • Visualizzazione del tipo di scheda video e risoluzione adottata

  • Modalità del monitor (Colore e B/W)

  • Presenza e uso del coprocessore matematico

Il funzionamento

Camelot! è una specie di piccolo Windows… i programmi sviluppati in linguaggio “M” sono eseguibili solo dentro il programma sebbene metacompilati in un piccolo EXE
Il programma ha infatti bisogno dell’ambiente e su di esso poggia l’accesso all’archivio, l’input e l’output.
Camelot riconosce e “macina” solo sequenze di comandi in sintassi “M” (simile al BASIC e C) scritti con un qualsiasi editor di testo (ad esempio va benissimo l’EDIT del DOS o il NOTEPAD di Windows).
Per prima cosa cerca di vedere se il sorgente contiene castronerie, comandi sbagliati e salti incorretti, poi in caso di successo trasforma il sorgente “M” in “OBJ” per poi convertirlo in “EXE”.
La velocità di esecuzione è ottima! più rapido del noto e glorioso GWBASIC.
La filosofia del programma è semplice! si può fare tutto quello che si è in grado di programmare!!!
Ad esempio:

Su una rivista troviamo scritto:
Si prenda la decina 1° estratto della ruota di Cagliari e la cadenza del 3° estratto di Firenze e si formi un numero (con l’eventuale fuori 90.
Se il numero trovato è superiore alla media dei numeri di Milano si ricerchi se è uscito nelle 5 estrazioni precedenti sulla ruota di Palermo…. altrimenti
In Camelot (usando i comandi in Italiano) si traduce con:

A=DECINA C1
B=CADENZA F3
C=FUORI90 (C1*10+B)
M=(M1+M2+M3+M4+M5)/5
CONDIZIONE C>M
FUNZIONE SUPERIORE
FUNZIONE INFERIORE

Si omettono per semplicità e brevità i listati delle funzioni di ricerca, test di estrazione nulla, impostazione dell’intervallo di esame e casistica varia… ma il cuore del metodo è tutto Lì!!!

I/O e comandi

L’Input del programma avviene da tastiera e dall’archivio dei dati (lo stesso di LGA2, un vantaggio! in quanto si aggiorna un programma solo…), l’output normale è su video, ma si può scrivere su disco e stampare.
I comandi sono possibili sia in inglese: IF, GOTO, GOSUB, INPUT, PRINT ecc… che in italiano: CONDIZIONE, SALTA, FUNZIONE, DIMMI, VEDI, STAMPA, DISCO ecc…
– Aggancio con altre applicazioni REDPPS e in particolare:
condivisione degli archivi con LGA2: per cui in presenza dei due programmi si aggiorna l’archivio una volta sola!!!
Ci sono 26 variabili numeriche (dall’A alla Z) con le quali implementare contatori, risultati somme ecc…
E una collezione di comandi lottologici: CADENZA, DECINA, NUMERI, PIRAMIDE, AMBOSOMMA, AMBODISTANZA, VERTIBILE ecc…
L’elenco completo dei comandi è nel manuale in linea.
Il programma viene distribuito completo di esempi che mostrano e spiegano l’utilizzo di tutti i comandi.
C’è un aiuto completo su tutto il programma e l’interfaccia utente.

SUPERENALOTTO:
Dalla versione 1.8.3 è possibile verificare le condizioni imposte anche sulla colonna del SuperEnalotto con possibilità di uso anche del numero Jolly.
La magica sestina (ordinata dal più piccolo al più grande) è reperibile dalla variabili DI SOLA LETTURA:
E1, E2, E3, E4, E5, E6 e il numero Jolly E7
Con questi numeri è possibile far di tutto!
Sommare, sottrarre, ricavare il resto, decine, cadenze ecc…

Camelot II  mantiene tutto quanto premesso per Camelot I , c’è infatti una piena compatibilità verso il basso, per cui i metodi già scritti devono solo essere ricompilati con qualche piccolo ritocco spesso neanche necessario, in più la nuova versione aggiunge importanti innovazioni e discrete migliorie…

Cosa aggiunge Camelot II ?

E’ possibile distribuire i metodi in formato compilato (.EXE) con la versione RunTime (RT) di Camelot II (che permette solo l’esecuzione di metodi già pronti) e farsi quindi pagare per il proprio lavoro!, con la possibilità di dare codici di abilitazione se si intende proteggere il proprio lavoro dalla copiatura!
I metodi distribuiti sono illeggibili da chiunque! (il byte-code, già tokenizzato dalla prima versione, è stato ulteriormente criptato con sofisticati algoritmi!) SOLO Camelot II RT può accedere al contenuto per l’esecuzione!! nessuno potrà quindi vedere nulla della metodologia che c’è dietro…
Il disco “RT” è preconfezionato basta aggiugere il database e il metodo e lo si spedisce!
Il contro-codice di abilitazione di un metodo protetto, viene rilasciato tramite un apposito programma (ABILITA2.EXE) che è fornito in modo che ogni lottologo possa abilitare i propri metodi e NON quelli degli altri.
(La versioni “RT” e “ABILITA2.EXE” sono personalizzati col nome del lottologo, NON è possibile pertanto scaricarli da Internet! vengono forniti solo su preciso accordo commerciale).

Effetti speciali! Il nuovo Camelot aggiunge alla classica visualizzazione del metodo nella finestra di lavoro, la nuova modalità a tutto schermo, dove è possibile aprire finestre video indipendenti colorabili a piacere, salvare e ripristinare lo schermo, posizionarsi in XY, pulire zone dello schermo ecc…

Aggiunti una ventina di nuovi comandi (oggi sono 50) e potenziati quelli esistenti.
Ad esempio oggi è possibile proteggere un metodo, eseguire un pezzo di codice di un altro metodo e rientrare per continuare l’elaborazione (una specie di DLL), creare files e scorrerli a video, eseguire comandi DOS e rientrare, indirizzare tutto il monitor e addirittura suonare! (vedi il metodo X_ELISA che suona Per Elisa di Beethoven).

Aggiunto un array di 401 elementi (da 0 a 400) che porta a 427 le variabili usabili dall’utente (in Camelot I erano le 26 lettere dell’alfabeto solamente) e permette algoritmi + sofisticati, anche in congiunzione a 10 formule inseribili e   personalizzabili dall’utente direttamente.
Ogni metodo ha ora a disposizione 720 righe di 80 caratteri (commenti esclusi) (contro le 400 di 50 di Camelot I) per la sua esecuzione (e… se non basta è possibile proseguire in un altro metodo mantenendo le variabili…).

La compilazione è stata perfezionata con un migliorato riconoscimento dei comandi e della loro sintassi.
Visualizzazione del numero di riga dove si è verificato un errore di compilazione o un errore matematico durante l’esecuzione con spiegazione e suggerimento sul dafarsi.
Divisione degli errori in bloccanti e warnings.
Accentuato il debug dei metodi tramite il TRACE interno che evidenzia il numero di riga.
Triplicati i controlli in fase di esecuzione per una eccezionale stabilità del programma, mantenendo un’ottima velocità di esecuzuione.
Controllo di versione interno e da programma.

Aggiunti nuovi esempi e modificati quelli precedenti.
Migliorato il manuale on-line di Camelot II.
Installazione automatica del programma con creazione delle icone (versione floppy).
Compatibilità con versione I di Camelot, con gli archivi di LGA2, estrazioni a scelta dal 1939 o 1871, esportazione numeri verso Gasp!
Lancio programmi esterni dall’ambiente (configurazione permettendo).
Compatibilità accertata con Windows 2000/XP.

Perché Camelot II ?

  • Camelot II è presente da anni sul mercato ed è il primo programma nel suo genere.

  • Ha una valida assistenza dietro alle Sue robuste spalle e un ottimo manuale in linea.

  • Mantiene il look della versione precedente, per cui non occorre imparare un ambiente nuovo per chi già adopera/va Camelot I.

  • E’ facile e intuitivo per chiunque abbia un minimo di esperienza di programmazione o voglia di imparare.

  • E’ integrato con altri programmi per l’interscambio dati e completa LGA2, Gasp! , CSA & C.

  • Dagli esempi già contenuti è facile passare a programmi veri cambiando poche righe!

  • Supporto telefonico/informatico da parte dell’assistenza per la creazione dei propri metodi.

  • Compatibilità e stabilità con tutti i sistemi operativi sui quali funziona un MS-DOS e compatibili.

  • Rapidità di sviluppo e debug, semplicità nella distribuzione dei compilati (.EXE) se si desidera distribuirli.

  • Archivio a scelta dal 1939 o dal 1871 a oggi, compatibile con LGA2 e Gasp! con i quali può interagire.

  • Links da questo sito verso le homepage (o pagine su questo sito) di coloro che usano Camelot2 e vendono i relativi metodi.

Attenzione:
Può capitare di rilevare falsi virus in Camelot2 e nei cuginetti LGA2, Gasp! ecc… , se per caso vi capita non allarmatevi… sono solo falsi allarmi… cambiate antivirus!!!!!

Camelot e’ assistenza !!

Non si comprende qualcosa?
Un comando di Camelot sembra non funzionare..
Non sapete come e se si può implementare una funzionalità?
Il computer sembra non funzionare?
Avete preso un virus da un giochetto copiato?
Volete un consiglio su di un nuovo pezzo hardware per espandere il Vs. elaboratore ? Consigli di gioco, suggerimenti lotto/SuperEnalotto, disquisizioni statistiche, sistemistiche, informatiche!
Contattate l’assistenza!
L’assistenza aiuta a installare, disinstallare, configurare, verificare compatibilità hardware e software.

Caratteristiche tecniche minime del computer ospitante:

– Personal computer IBM o compatibili
– processore 286 (c’è anche la possibilità a richiesta di usare un 8086)
– sistema operativo DOS dalla 3.3 in avanti (funziona anche in shell dos di Windows 95/98/NT)
– 550 Kb di memoria DOS libera (anche meno…)
– 1,2 Mb di spazio su HD (anche meno… per iniziare)
– stampante qualsiasi per tabulati (a modulo continuo o a foglio singolo)
– monitor a colori (non strettamente necessario, ma aiuta!)
– floppy da 1.44 (per poter leggere il disco col programma da installare, se il programma arriva via Internet non serve…).
– Nessun problema con la gestione dell’anno 2000

Versione per MS/DOS
(funziona anche in shell dos di Windows 95/98/NT/ME/2000/XP/Vista)

CAMELOT II (SA)
Sistema Autore per creare i metodi, eseguirli e debuggarli
a soli Euro 49 Iva compresa

CAMELOT II (RT)
Run Time per distribuire i propri metodi in versione commerciale
a soli Euro 19 Iva compresa

CAMELOT II (RE)
REdistribuibile per distribuire metodi parzialmente funzionanti in licenza
a soli Euro 19 Iva compresa

CAMELOT II (AB)
Per ABlitare con password i metodi commerciali sitribuiti con RT
a soli Euro 39 Iva compresa

Assistenza tecnica (telefonica / on-line) gratuita.

Manuale in linea contestuale.